mercoledì, gennaio 31, 2007

La ricerca non paga...

Guardate questo.
Leggete attentamente la storia di questa ricercatrice.

Dopo di che andate a guardate il suo sito personale.

Quasi, quasi l'aggiungo ai miei contatti personali su msn

Paris Hilton

Ma che ci sia un doppiosenso fra la pubblicità di Paris Hilton per una compagnia telefonica in cui va a fare il pieno su una pompa di benzina e il suo famoso video?

Perchè questa è una pubblicità ammissibile mentre quella di Rocco che mangiava le patatine no?
Misteri italiani


PS Avviso per i dementi che sicuramente finiranno qui digitando Paris Hilton, video, ecc, mi spiace avete sbagliato link cercate in altri posti

martedì, gennaio 30, 2007

CSI all'opera

Certo che questi ladri sono veramente sfigati.

Forse Lebosky doveva dichiararsi figlio di Sarkozy quando gli hanno rubato la sua macchina con dentro importanti documenti di lavoro (citazione da film)

lunedì, gennaio 29, 2007

Alitalia o Alisfascio?

Proseguono le allegre vicende dell'Alitalia e del suo comandante Cimoli.
Possibile che nessuno abbia il coraggio di mandar via e fare una causa per incompetenza a Cimoli?
Si può finalmente sapere chi lo protegge? Ufficiosamente è merito di Ciampi la presenza di un manager cosi "competente", ma certo ci deve essere dell'altro.

Speriamo di trovare qualcuno che se la compri, smettendo di far divertire gente come il presunto ministro dei trasporti Bianchi che si permette di rilasciare dichiarazioni non documentate/documentabili sulla compagnia di bandiera.
Tra l'altro non capisco perchè la Consob in base alla direttiva sull'insider trading non abbia chiesto chiarimenti al barbuto personaggio, le leggi valgono solo per gli sfigati e non per i ministri?
Se uno divulga informazioni confidenziali che possono alterare il valore delle azioni quotate dovrebbe essere oggetto di indagini sia della Consob sia della magistratura.

...

Sto pensando sempre di più di emigrare in un paese caldo...magari le canarie.

venerdì, gennaio 26, 2007

Liberalizzazioni

"La montagna ha partorito il topolino". Così il leader di An, Gianfranco Fini, commenta il pacchetto di liberalizzazioni approvato ieri dal consiglio dei ministri.


il forzista Antonio Tajani che definisce così la "lenzuolata" di provvedimenti del governo: "Tanto rumore per nulla. Solo una pletora di provvedimenti che servono soltanto a gettare fumo negli occhi degli italiani"


fonte repubblica.

Se non sbaglio negli ultimi 5 anni il centrodestra era al governo, possibile che non potevate fare qualcosa di meglio di loro?
Fini durante il consiglio dei ministri non poteva alzare la mano e provare ad illustrare non dico una montagna di liberalizzazioni, ma almeno una collinetta?

Se hanno idee per migliorare basta che facciano delle proposte di legge e questo governo in cui i liberalizzatori litigano fra loro per essere il più liberalizzatore(Rutelli e Bersani) sapranno sicuramente appoggiarli.

Io darei un suggerimento: va bene la possibilità di tagliarmi i capelli di lunedi, ma per me sarebbe più utile avere le banche aperte di sabato. Che ne dite può andar bene come suggerimento?

Morti bianche

«Non ci si può limitare alla denuncia commossa e indignata» aggiunge Napolitano sollecitando ad «adottare misure realmente efficaci»: quelle previste nel cosiddetto «pacchetto sicurezza» inserito nel decreto per il rilancio economico, approvato lo scorso luglio, e quelle del Testo unico sulla salute e sulla sicurezza del lavoro e del nuovo Codice degli appalti.

fonte del Corriere


"Spezzare la catena di morti - ha dichiarato Prodi - deve diventare un obiettivo non transitorio, ma organico e complessivo per il governo, per le istituzioni, le forze sindacali e anche per l'opinione pubblica".

fonte Repubblica

Peccato che leggi molto innovative per le misure di sicurezza nel lavoro sono contenute sia nella 46/90 sia in precedenti legge del '70.
Cosa manca? Semplice il controllo da parte degli organi preposti ASL, ISPESL e comuni.
Lo sapete che in teoria il comune dovrebbe dare l'abitabilità dopo aver controllato che siano rispettate le misure di sicurezza? C'è qualche comune che lo fa? Quando intendo che lo fa ovviamente mi riferisco ad un controllo reale, non solo cartaceo.
Lo scorso mese ero a visitare la casa di un mio amico che aveva ancora l'allaccio da cantiere per l'energia elettrica pur avendo la casa l'abitabilità da oltre 5 mesi!!!
Ovvio che i comuni sono lesti a dare queste autorizzazioni incassano prima l'ICI.
Sempre lo scorso mese ero da un cliente in pieno centro cittadino, li vicino c'era un cantiere che necessariamente aveva dotato i suoi muratori di caschetto e imbragatura per lavorare: era evidentissimo che i muratori erano impacciati perchè l'indossavano per la prima volta quelle protezioni minime.

Il risultato è che o i controlli vengono fatti dopo un incidente più o meno grave o si muovono per fare multe...si per fare multe visto che il loro bilancio ristretto va rimpinguato in questa maniera, ecco dunque che una qualche non osservanza alle leggi la troveranno.

Non sarebbe più semplice permettere di detrarre/dedurre alcune spese per la sicurezza, controlli da professioni/consulenti compresi?
Usare fondi promossi dall'Inail (che guadagnerebbe dal fatto di aver minori incidenti e dunque minori spese)?

No ovviamente bisogna fare una legge, una commissione parlamentare ed infine un autority, perchè i nostri bravi parlamentari di ogni colore vogliono soluzioni legislative, quando basterebbe andare nel mondo reale per trovare soluzioni migliori.

giovedì, gennaio 25, 2007

Autorità indipendenti?

Abbiamo visto che Bersani ha detto pubblicamente i suoi dubbi sul coste delle ricariche ed ecco che l'autorità per le comunicazioni e l'antitrust si sono mosse.
Bersani ha dubbi sul prezzo della benzina durante le feste natalizie ed ecco di nuovo si muovono.

Siccome la petizione per eliminare i costi di ricarica gira da un anno su internet fra blog e forum, sulla benzina sono anni che i consumatori si lamentano io mi chiedo:

1 Sono realmente indipendenti se si muovono solo su sollecitazione del governo?
2 A che servono se non basta che i consumatori facciano esposti per farli muovere nelle loro indagini, a questo punto meglio usare direttamente i dipartimenti dei ministeri di sicuro ci sarebbe un risparmio di soldi?
3 Che credibilità hanno se queste indagini non sfoceranno in condanne che il Tar potrà rigettare (già successo negli scorsi anni), a questo punto diventeranno solo interventi di pubbliche relazioni.

Utili suggerimenti per il CV

Segnalo che nel blog dell'imprenditore, l'autore del blog si è prestato ad esaminare alcuni cv anonimi.
Interessante perchè spiega un minimo le riflessioni spontanee di chi si trova ad esaminare cv per selezionarli, aiutando quindi a migliorare i propri punti di forza ed a renderli più leggibili.

mercoledì, gennaio 24, 2007

Tv digitale

BRUXELLES (BELGIO) - La Commissione Ue ha bocciato il contributo dato nel 2004 e 2005 dal Governo Berlusconi a chi ha acquistato i decoder per le trasmissioni tv sul digitale terrestre. Per la commissaria Ue alla concorrenza, Neelie Kroes, infatti, si tratta di «aiuti illegali» che hanno dato un «vantaggio indiretto» agli operatori del settore. Operatori che ora dovranno «rimborsare parzialmente» gli incentivi in questione.

fonte Corriere della Sera

Alla fine tutti i nodi vengono al pettine, gli aiuti di stato alla fine impoveriscono lo stato a favore di qualche azienda.
Mi pare giusto che a rimborsare gli aiuti siano le aziende beneficate dagli aiuti.

La prossima volta prendano esempio dal governo di centrosinistra che aiuta le "sue" aziende, tramite le liberalizzazioni permettendo anche ad altri di trarne giovamento.

Edit Leggo come commento Mi pare un commento un po' di parte che va bene per il tuo amico Berlusconi e quelli come lui

Sinceramente non capisco bene il senso?
Non mi pare di aver difeso Berlusconi in questo post, anzi ho detto espressamente che ritengo giusto che sia Mediaset a restituire parte degli incentivi.
D'altra parte avendo la tessera Coop da almeno 10 anni e dunque ricevendo la rivista Consumatori posso dirti con molta certezza che è da almeno due anni che la Coop spinge per vendere i farmaci senza ricetta e per avere le licenze per le pompe di benzina.
L'anno scorso ha addirittura fatto una raccolta di firme per una proposta di legge di iniziativa popolare.

Se dunque sostengo che questo governo come prime opere di liberalizzazioni ha messo in pratica il programma suggerito dalla Coop dico il falso? Non mi pare.
Solo che il governo questi benefici non li limita alle sue aziende, cioè la coop, ma anche ad altre dimostrandosi cosi più intelligente di chi lo ha preceduto.

PS Gli amici di Belusconi in genere sono tutti ricchi, non essendolo io al massimo posso essere uno dei tanti che possono votarlo

martedì, gennaio 23, 2007

Liberalizzare la benzina...

Personalmente sono favorevole all'apertura dei distributori di benzina vicino ai centri commerciali, non certo per risparmiare un paio di centesimi al litro, ma perchè ti permette di risparmiare tempo: questo si un bene in via di estinzione.

Certo di sicuro il governo non farà felici i benzinai che si vedranno costretti a rinunciare a gran parte dei loro margini, senza per questo aiutare a recuperare il potere d'acquisto agli italiani. Dal suo punto di vista il governo avrà un inflazione "istituzionale" (cioè quella calcolata dall'Istat, diversa da quella percepita) bassa facendo contenti la BCE e la confindustria per la prossima tornata di rinnovi contrattuali.

Se il governo volesse abbassare il prezzo della benzina basterebbe che rinunciasse all'accisa sulla guerra di Abissinia, cosi potrebbe dare un segno di discontinuità alla sua base pacifista.

lunedì, gennaio 22, 2007

Epolis il giornalismo 2.0?

L'idea di base è geniale, creare una freepress adattandola a tutte le città, ma con una redazione "normale" senza affidarsi ai classici pezzi delle agenzie.
Oltrettutto potendola scaricare da web o facendosela inviare via mail per chi vuol abbonarsi.

Da un po' di giorni a questa parte sto leggendo molto volentieri il giornale della mia zona, trovandolo migliore come qualità a tutte le varie freepress e anche ad alcuni dei quotidiani normalmente in edicola.
Decisamente un modo innovativo per rivoluzionare il mondo del giornalismo italiano.

venerdì, gennaio 19, 2007

Beppe Grillo sta bene?

Prima il buon Grillo scrive un falsa lettera del Papa sulle energie rinnovabili, poi si lamenta che i giornalisti italiani non hanno bevuto alla sua bufala.
Che fosse falsa era evidente, il Papa è sia un capo religioso sia capo di stato, quindi non può rilasciare opinioni su temi importanti e limitare la diffusione delle sue opinioni su un blog, sia pur fra i più frequentati d'Italia.
E' evidente che l'ufficio stampa del Vaticano avrebbe dato più risalto alla notizia, anzi avvalendosi dei suoi canali preferenziali ci sarebbe stato più risalto.

Ai giornalisti più scrupolosi sarà bastato una telefonata all'ufficio stampa per scoprire la verità e decidere che non merita neppure un trafiletto per negare la notizia.

Di certo Grillo non ha fatto un favore alla credibilità della blogosfera tentando di far risalto a notizie fasulle.

giovedì, gennaio 18, 2007

Errori imperdonabili

1 Errore lasciare acceso il cellulare aziendale
2 Errore fatale rispondere ad una telefonata alle 19.00

Risultato il mio capo che mi dice
Ti ho appena inviato via mail un file di clienti da contattare per lunedi'


Piccolo particolare io domani, sono via da altri clienti come ben sa lui visto che è stato informato in dettaglio via email mercoledi.
Secondo lui dovrei chiamare nelle pause con il cliente di venerdi.
Ovviamente è una classica idiozia!

Il tutto perchè uno di un altro ufficio ha deciso di far pulizia sul database aziendale, cosa che doveva fare da tempo il mio capo.

Bah...

mercoledì, gennaio 17, 2007

Ishares Ftse Uk Dividend Plus

E' un ETF ad alto dividento, uno dei tre quotati nella borsa italiana.
Consigliabili per quelli che come me hanno un'approccio da cassettista.
Opera sul listino inglese, la valuta che lo regola è infatti la sterlina.
Vantaggi:
* sul listino inglese si quotano anche società indiane, russe e forse qualche cinese visto le rigidità di NY;
* non è soggetto alla BCE quindi non ha tutte le questioni legate al rapporto deficit/PIL;
* il governo inglese tende a costruire un ambiente favorevole alle imprese;
* presenza di "vere" multinazionali in grado di sfruttare la globalizzazione;
Svantaggi:
* presenza di un rischio di cambio fra euro e sterlina;

Siti consigliati per studiarlo sono ishare e quello classico della borsa italiana.
Io addirittura preferisco quello della borsa che da anche un indicazione delle società presenti nell'etf.
I dividendi sono trimestrali, cioè 4 volte all'anno.
Codice di negoziazione: IE00B0M63060


Secondo me è molto interessante!!

martedì, gennaio 16, 2007

Privatizzare le università?

Breve riflessione dopo aver letto questo articolo su lavoce.info.
In pratica l'autore sostiene la possibilità di migliorare le università italiane privatizzandole e rendendole in questo modo sia più efficienti dal punto di vista economico sia dandogli la possibilità di attrarre professori migliori alzando il livello.

Secondo me quello che si otterrebbe sarebbe di trasformare le piccole università in esamifici facili facili (già adesso accade) solo per ottenere rette da parte degli studenti usando professori scarsi.

Aggiunta:Credo che una soluzione sia l'abolizione del valore legale del titolo, come avviene in america.
Sarà dunque la credibilità dell'università ad attrarre o meno gli studenti e non la possibilità di farla sottocasa. Questo eviterebbe di creare università che sono dei laureifici, già avviene tutti conosciamo degli amici che si sono spostati nelle università più piccole solo per recuperare gli anni, molte addirittura non richiedono neppure la frequenza obbligatoria.
Questo eviterebbe il fenomeno idiota delle lauree ad honoris causa a protagonisti dello spettacolo solo per avere un trafiletto nei tg (vedi laurea in comunicazione a Valentino Rossi).

Indovina chi viene a cena 2

Forti novità dal buon shystat siamo stati onorati addirittura da una visita da parte della presidenza del consiglio, forse era per bilanciare la visita da parte di uno Mediaset.
Cosa fosse venuto a leggere non ne ho la minima idea...
Abbiamo anche una lettura da parte dell'Università di Pisa.
Wow sto avendo successo

lunedì, gennaio 15, 2007

domenica, gennaio 14, 2007

The Pursuit of Happyness

Si lo so c'è un errore, ma è legato allo sviluppo del film.
Che dire bello anche se secondo me non è il capolavoro che volevano farci credere.
La regia non mi ha particolarmente colpito.
Da Will Smith mi aspettavo una prestazione migliore, visto che lo danno già vincitore dell'oscar.

Per il resto posso dire andatelo a vedere, non butterete via i soldi.

Giustizia lenta?

Forse è il caso di dire al ministro delle Giustizia che i processi durano un po' troppo.

sabato, gennaio 13, 2007

Morte di un confidente

Questo è il titolo di una serie trasmessa ierisera dalla Rai, ambientato fra Padova e Mestre.
Lo cito solo per dire che è strano vedere un film giallo ambientato qui nel NordEst, anche Jesolo si è meritato una citazione.
Abbastanza fedele l'affresco che ci vuole pieni di stranieri (Croati, Cinesi).
La recitazione poteva essere migliore, ma tutto sommato migliore delle porcherie che trasmettono di solito.

venerdì, gennaio 12, 2007

What kind of soda are you?

Per la serie non ho niente da fare passiamo al "What kind of soda are you?
Decisamente un risultato interessante

You Are Coke
A true original and classic, you represent the best of everything you can offer.Just the right amount of sweet, just the right amount of energy... you're the life of the party.
Your best soda match: Mountain Dew
Stay away from:Dr Pepper

giovedì, gennaio 11, 2007

Essere minorenne in Iran

Il Sole 24 Ore in un trafiletto la notizia che 7 minorenni verranno impiccati per aver tentato di rovesciare il regime iraniano.
Decisamente una notizia riportata in tutti i tg e i giornali, ovviamente i riflettori sono tutti per la gita fuori porta del governo.

mercoledì, gennaio 10, 2007

Dammi il cinque

Uhm...sono stato tirato in ballo da questo post di Dany e per non fare da asociale partecipo.
Dovrei dichiarare cinque cose che in genere i miei lettori(?) del blog non sanno di me:

1- Da quando ho preso a vedere la squadra di basket della mia città è imbattuta in casa, qui potete vedere la striscia positiva in casa e quindi capire quante partite di B2 ho visto ;
2- quando sono andato a Ny mi sono dimenticato di fotografare il palazzo di friends;
3- non sono mai riuscito a finire Cuore di Tenebra in inglese e anche in italiano ho fatto fatica;
4- sono stato in Francia, ma mai a Parigi;
5- odio le catene generalmente le fermo, infatti ho deciso di non passare la palla a nessuno.

Ovviamente siccome sono in democrazia se qualcuno vuol continuarla, mi avvisi....

martedì, gennaio 09, 2007

Guida agli ambienti veterinari Progetto C969

E' in pubblica inchiesta la guida CEI agli ambienti veterinari. E' stata fatta in collaborazione con l'associazione veterinari in modo da dare un riferimento per la realizzazione degli ambienti di lavoro.
In pratica è una trasposizione delle normative per gli ambienti medici riferite agli animali, la grossa differenza è sostanzialmente che non è previsto un ambiente di tipo 2 (sale operatorie) per gli animali in quanto sono meno del 5% le strutture che operano il cuore degli animali (in genere sono a carattere sperimentale).
Altra grossa semplificazione è sulla scelta degli interruttori in quanto si prevede solo di utilizzare quelli a protezione dalle componenti continue.
Grossa importanza è data all'illuminazione, visto che chiaramente gli animali potrebbero essere irrequieti.
La trovate qui nei progetti a pubblica inchiesta del CEI.

PS Secondo me ha un errore, che dovrò segnalare al CEI, vediamo chi lo trova al limite darò un aiutino

lunedì, gennaio 08, 2007

Anno nuovo, cialtroni vecchi

Come ogni 6 mesi mi tocca compilare l'ennesimo report, basterebbe chiedere cos'è cambiato da quelli vecchi semplice no?
Se un cliente è problematico nei mesi scorsi, lo rimane anche quest'anno.
Una volta che ve lo segnalo dovreste essere voi a risolvere la questione, non aspettare che sia io a risolverla!!

domenica, gennaio 07, 2007

Mercato del gas

Questo post nasce da uno scambio di battute con Wally, che mi chiedeva qualche informazione in più sul mercato del gas.
Cominciamo col dire che il mercato è liberalizzato dal 2003 anche per gli utenti normali (famiglie). Uno si chiederebbe perchè non siamo subbissati di offerte da parte dei vari operatori stile compagnie telefoniche che si fanno una concorrenza spietata.
Iniziamo col dire che il mercato del gas ha due caratteristiche distintive deve essere trasportato su una rete in genere di un operatore locale ed è regolato con dei parametri diversi per ogni operatore. L'AEEG con una delibera ha obbligato ogni operatore a dividere la sua società in due: quella che gestisce la rete e quella di vendita.
Questo comporta che le offerte di diversi operatori non siano facilmente confrontabili e che in genere un operatore che possiede la rete di distribuzione offra nel territorio le tariffe migliori proprio in virtù del costo del trasporto che lei può permettersi di ammortizzare.
Tipicamente chi ha dei consumi enormi o perchè gli serve per la sua produzione o perchè ha diverse filiali fa un bando d'asta affidandosi a dei consulenti per esaminare le diverse offerte.
Se si fa un giro tra i vari siti di chi offre il gas si potrà notare che le tariffe sono quasi nascoste, in alcuni siti addirittura non ci sono sintomo che la concorrenza non viene spinta anzi.
Tra i siti consiglio quello dell'Edison che è tra i più chiari in particolare qui in cui vengono definiti i vari parametri (anche se non vengono spiegati come vengono calcolati) che compongono la formula per il prezzo del gas.
In particolare per quanto riguarda il trasporto si può leggere:
"1) Componente a copertura del servizio di distribuzione del gas naturale (TD)E' il costo che la Società di Vendita deve pagare all'Azienda di Distribuzione per l'utilizzo della rete di distribuzione cittadina. Ciascuna Azienda di Distribuzione definisce le tariffe di distribuzione da applicare sulla propria rete in base ai criteri fissati dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas (del. 237/00 e successive integrazioni e modifiche).
A sua volta si compone delle seguenti componenti:

Quota Fissa: Viene pagata in misura fissa in base alla fascia di consumo o in base al tipo di contatore utilizzato.
Quota Variabile:E' una tariffa applicata alla quantità di gas consumata. L'importo applicato diminuisce al crescere dei consumi per scaglioni.
Pertanto il prezzo medio di distribuzione risulta decrescente rispetto al consumo."

A sua volta vanno anche aggiunte le addizionali regionali sul gas che rendono diversa da regione a regione dell'offerta, anche di cifre apprezzabili su consumi elevati.

PS Spero di esser stato un po' chiaro se hai altre domande dimmi pure. Nel caso spero dell'aiuto del pisano che legge di frequente questo blog

sabato, gennaio 06, 2007

Ospedali Italiani

Berlusconi quando ha deciso di operarsi è andato in America, sia pur sotto un'equipe guidata da un medico italiano.
Bertinotti ha deciso di farsi operare da un ospedale privato evitando quello pubblico.

Sinceramente visto le mie esperienze professionali con gli ospedali pubblici e privati faccio fatica a dargli torto.
Adesso l'espresso ha iniziato a mostrare qualche vicenda relativa agli ospedali, ma è solo apparenza visto che oltre alla pulizia andrebbero controllati anche lo stato degli impianti e la loro funzionalità/sicurezza.


PS Wally domani concludo il post sul mercato del gas, oggi lo passo in giro ai negozi per i saldi (aiuto l'economia italiana a tirarsi su)

venerdì, gennaio 05, 2007

Tasse e affini

Alla fine numbers don't lie pare che le entrate fiscali siano superiori anche alle più rosee aspettative. Ovviamente è partito subito la guerra per chi sono i meriti, a rigor di logica provenendo dalle entrate del 2006 gran parte del merito dovrebbe essere della finanziaria del 2005, il governo entrante dovrebbe essere solo responsabile di minor spese.

In ogni caso indiscutibilmente il merito è della ripresa economica e degli italiani che pagano le tasse, fra cui ci sono anch'io da dipendete.
Ora spererei che i politici colpiti da questa messe di soldi non prendessero la cattiva idea di spenderli per alimentare la burocrazia statale.
In questi anni si sono ridotti i trasferimenti agli enti pubblici, ma di razionalizzazioni se ne sono viste poche, anzi...

giovedì, gennaio 04, 2007

Anno nuovo blog nuovo

Sono passato alla nuova versione d blogger, quella che permette di mettere quelle simpatiche etichette.
Questa adesso viene "taggata" come annunci.

mercoledì, gennaio 03, 2007

Esistono i giornalisti?

Apparentemente continua la trattativa tra i giornalisti e gli editori, apparentemente sempre per ragioni di autonomia ed indipendenza.
Ieri dopo tanto ho provato a seguire un tg. Questa volta non c'erano notizie di incidenti dal mondo e perciò i nostri indipendenti e autonomi giornalisti invece di approfondire notizie vecchie o dare origine a qualche inchiesta giornalistica (l'ultima e unica che ricordo è quella di Feltri sugli affitti agevolati ai politici da parte degli enti pubblici) hanno passato oltre 10 minuti a sentire l'opinione di ogni portavoce su qualche commento fatto da un altro portavoce, che alla fine replicava alle repliche degli altri portavoce!!!

Assurdo non si rendono conto di essere ridicoli tutti quanti sia chi fa dichiarazioni sia chi le va a prendere come un fido cane da riporto? Evidentemente non se quest'andazzo continua imperterrito da ogni cambio di governo, quello che cambia è solo il nome del padrone, non il servitore.

Alla fine non era più serio dire che la trattativa era per più soldi e per contratti meno di merda come facciamo noi metalmeccanici?

martedì, gennaio 02, 2007

La fine delle ferie

Tristemente domani mi tocca lavorare e il mio umore sta peggiorando.

Si vede proprio che il mio lavoro non mi piace.
Speriamo che il 2007 mi porti in dono un nuovo lavoro.