venerdì, gennaio 30, 2009

Visti da lontano



Come si legge qui questo sciopero è per proteggere il lavoro contro gli immigrati che vengono a farlo per meno soldi.

Solo che lo sciopero è in Inghilterra.

E gli immigrati sono gli italiani.

The foreign workers are taking bread out of the mouths of their bairns.


Gli stranieri ci tolgono il pane dalla bocca dei nostri bambini

3 commenti:

Giuliano ha detto...

Se è vero che esistono moltissimi medici italiani che fanno la spola con la Gran Bretagna, e che sono pagatissimi da quel servizio sanitario, la conclusione dovrebbe essere che il "Welfare State" britannico ha creato dei fancazzisti buoni solo ad ubriacarsi.

Chiedo scusa se il linguaggio è pungente, ma volevo esprimere il mio stato d'animo.

Grazie

Giuliano

Jakala ha detto...

Uhm, la questione è meno semplicistica di come può apparire.
I lavoratori skilled sono molto ricercati, per un periodo lo sono stato anch'io, visto che permettono di aumentare il PIL.
Stesso ragionamento sul capitale delle aziende (i principali aereoporti inglesi sono di proprietà spagnola, il governo sta vendendo l'azienda dell'enegia elettrica ai francesi di EDF).
Non a caso la maggior parte dei politici inglesi era a favorevole agli italiani.

Il dubbio dei lavoratori inglesi è sul fatto che gli italiani lavorassero per un salario minimo più basso di quello un normale lavoratore inglese o sarebbe meglio dire scozzese.

Per intenderci sarebbe come se a fare i lavori di ampliamento di Gioia Tauro, chiamassero lavoratori rumeni e bulgari, ovvio che si pensi ad un dumping sociale

Mumucs ha detto...

alle mie orecchie però ha suonato proprio bene questo fatto. se non altro per il clima che respiro qua in italia. ha fatto notare come noi, altrove, non siamo diversi da quelli che vogliamo cacciare via dall'italia.