martedì, aprile 03, 2007

x Ueue

Questo mi interessa moltissimo. Ci sto lavorando su da un bel po'. Vuoi essere così gentile da spiegarmi perchè "dopo una settimana stressante" uno debba andarsi a cercare "disimpegno e violenza"? Mancanza di alternative? Di emozioni?

Non credo ci sia da scomodare qualcosa di profondo, io direi nel mio caso bisogno di emozioni. Alla fin fine se una lavora non ha più tutto quel tempo libero per fare qualcosa di diverso. La "violenza" serve come valvola di sfogo per l'agressività che non puoi manifestare contro il tuo capo o contro i tuoi clienti.
D'altronde andare al cinema presuppone che tu ti appandoni spontaneamente al quel processo di sospensione della realtà.

2 commenti:

ueuè ha detto...

D'accordo, Jakala, ma c'è sospensione e sospensione. I miei studi a riguardo mi stanno costringendo alla conclusione che certe sospensioni conducono al sospensorio. Buona Pasqua anche a te, amico.

Jakala ha detto...

Dici?
Secondo me è più la tv a rimbambire, un film durata al massimo un paio di ore, certi programmi invece scavano a fondo su tanti aspetti della nostra cultura.

Per rassicurarti aggiungo che in genere leggo almeno un paio di libri al mese